Il bando regionale è concluso il 24.12.2020

MEDITAZIONE DELLA LENTEZZA PER RAFFORZARE LA VITALITÀ

Ma che bella la lentezza! Anni fa con BENEvolMENTE con un gruppo arteterapeutico a Raggio di sole abbiamo preso spunto da questo libro:

Lo conoscete? Ve lo consiglio di cuore!
E tra le sue pagine ho ritrovato le citazioni di Charlie Chaplin usate anni fa per la camminata meditativa. Io l’ho appena risperimentata.

Invito piccoli e grandi a provarci: è risanante !
Si fa così:
in casa e, se si ha la fortuna di avere un piccolo prato a casa o vicino a casa (stando almeno a 1 mt di distanza l’un l’altro) ci si mette a piedi nudi a camminare LENTAMENTE se possibile socchiudendo gli occhi perché questo aiuta a portare l’attenzione sul Movimento lento.

Percepiro’, mentre mi muovo lentamente, il cambiamento di stato da rilassato a teso di polpacci, coscie, m. ventrali, dorsali, braccia, collo… Cosi pure delle ossa…del mio respiro, del mio cuore. Ascolterò come la Terra Madre accoglie ciò che sto scaricando (come la “messa a terra” domestica) dai miei piedi. La ringrazierò di questa possibilità che mi dà di rigenerarmi.

Ringrazierò il mio corpo che costantemente mi rigenera, soprattutto rivolgo un pensiero di luce al mio sistema immunitario sentendolo vivido e forte, come una corazza di luce che protegge all’interno e può continuare a donare luce, amore, vitalità tutto intorno a sé.

Allargo come un cerchio d’onda ad occhi chiusi e a braccia allargate questa luce alla famiglia, alla comunità, alla città, all’Italia, al mondo intero. Mando un luminoso pensiero benevolente a chi lotta e a chi sta a fianco con impegno, a chi svolge con attenzione i lavori quotidiani a chi gioca e porta creatività e allegria . Mando un sorriso del cuore ad ognuno sentendo forte la Connessione sanante ed invitandola su di ognuno.

Alzo lentamente le braccia al Cielo e lo ringrazio.Universo, natura Creato e Creatore ci sorridono e stringono in un caldo e gentile abbraccio .
Gentilmente muovo un po’ gli arti e seduta sull’erba leggo lentamente lo scritto e tengo nel cuore solo una parola che durante il giorno ripeterò con un sorriso interiore per allargarlo da me al mondo intero.


Per alcuni in Italia e nel mondo l’emergenza porta ad accelerare e prolungare ogni sforzo oltre il limite … ed altri costringe a rallentare. È per questo che chi può deve riequilibrare e donare forza anche per chi ora non può ora perché è ” al fronte” . Certo arriverà il giorno in cui ce lo racconteremo al mare, in montagna o con i piedi sotto una tavola imbandita. E brinderemo all’amicizia e alla Vita che vince, sempre!

Grazie
Buona…lentezza🐌
Buona giornata☀🌱

Ti è piaciuto?  Condividilo sui social network

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

GLI ALTRI ARTICOLI DEL BLOG

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA

Volontarie e professioniste, mamme e caregiver, sono tantissime le donne che ruotano attorno all’associazione Raggio di Sole e ai suoi innumerevoli progetti, tra cui Albero

COSA C’E’ DIETRO AD UN MERCATINO

L’ultimo anno è stato difficile per tutti. Difficilissimo per chi, oltre all’ingombrante presenza del COVID, deve reinventarsi ogni giorno nel difficile percorso della malattia. A

1^ AFFIANCARE PER RITROVARE INSIEME LEGGEREZZA

Un incontro d’equipe di Albero Spettinato agli albori del progetto illumina anche il metodo di affiancamento dei Volontari Accogliamo in sede i referenti di Gea

2^ follia del volontariato

TRACCIA PER UN PERCORSO DI VOLONTARIATO CON ALBERO SPETTINATO Questo scritto segue il video sulla “follia” del Volontariato in cui commento questa Follia del volontariato:

UN ANNO DI NOI

Questo che sta per finire è stato un anno intenso, un anno in cui, grazie ad un tenace lavoro di volontari e professionisti, il nostro

3^ Che cosa ci rende felici?

13. 10 . 2020 FORMAZIONE VOLONTARI – Monica Sutti nella bella sede Nuova in Via Silva, 67 – Marano Vic.no VOLONTARI di Albero spettinato Introduzione: