La storia dell’Albero Spettinato

Tutto è nato qualche mese fa con le domande di una mamma con un bambino colpito a quindici mesi di tumore cerebrale e di una consigliera di Marano vicentino che l’ha sostenuta nell’autorizzarsi a cercare risposte oltre che per il figlio ammalato anche ai bisogni personali, come caregivers, e familiari. Raggio di sole, per la pluriennale esperienza nel volontariato oncologico, con Claudia ed altre giovani mamme che hanno vissuto la malattia hanno subito creato un vortice di coinvolgimenti: non solo risposte presso gli ospedali, ma in loco; non solo per il singolo, ma per tutta la famiglia; non solo spazi di confronto e cura ma anche ludico-artistici-ricreativi di ricarica; non un’unica risposta, ma l’intrecciarsi di più realtà istituzionali ed associative per non lasciare lacune… in pratica una rivoluzione culturale di cura a 360 gradi!

Prioritario è stato interrogarsi su quanto di prezioso offre già il nostro territorio contattando altre associazioni sensibili che sono state entusiaste della proposta (AmarabbàCiccìLibrò, InArteSalus, Gea centro studi interventi assistiti con gli animali, Momo Micro Nido, Jonathan cooperativa sociale, Mammiamoci, …) e iniziando un proficuo dialogo con la Pediatria, i Comuni e a breve si desidera con le Scuole. Il Comitato genitori ed il Comune di Marano hanno subito messo a disposizione la Festa degli aquiloni. Con essa il 5 maggio u.s. “L’albero spettinato” ha voluto dare un piccolo assaggio di attenzione all’intera famiglia con laboratori ludico-artistico-ricreativi e già nel corso della giornata, somministrando un questionario che ha permesso ai genitori di fermarsi a riflettere ed iniziare a raccogliere esigenze in merito. Dai 134 questionari raccolti è emersa l’entità dei bisogni dell’intera famiglia che ha nel suo interno un bambino che vive la sofferenza con un percorso di cure complesso: 33 di essi sono risultati positivi, avendo proseguito la compilazione della seconda sezione del questionario, ovvero hanno manifestato una sofferenza al loro interno. Sono stati offerti gratuitamente dalle Associazioni 4 laboratori itineranti di lettura animata ed arte-terapia, musicoterapia, psicomotricità e pet therapy promossi per le famiglie con bambini in sofferenza con la presenza di professionisti facilitanti il confronto, il sostegno e l’attivazione di reti di cura.

L’anteprima del progetto (Maggio 2019)

Volantino della prima proposta del progetto Albero Spettinato e Raggio di Sole (Maggio 2019)

Ti è piaciuto?  Condividilo sui social network

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest